Ciao a tutti! 🙂

Quando si parla di prodotti naturali per la pulizia della casa, spesso sentiamo nominare l’acido citrico, il percarbonato di sodio e la lisciva. Ma cosa sono esattamente?
In molti ci avete chiesto di aiutarvi a mettere un po’ di “ordine” alle idee ed ecco quindi che oggi andremo a raccontarvi qualcosa in più su questi tre favolosi ingredienti!


Acido Citrico, Percarbonato di Sodio e Lisciva: Cosa Sono e Come si Utilizzano

 

Acido Citrico: usi e vantaggi

Acido Citrico

Multiuso
ed economico, è un ingrediente versatile che può rappresentare un enorme aiuto nelle pulizie domestiche per sostituire tanti detergenti chimici e prodotti dedicati.

Usato nelle giuste dosi è molto efficace e ci permette di risparmiare tempo e denaro.

Si tratta di un composto presente naturalmente negli agrumi che viene venduto sotto forma di polvere (o granuli) e può diventare un vero e proprio alleato nella pulizia della casa o nella preparazione di semplici prodotti fai-da-te per la cura della persona.

A contatto con l’acqua l’acido citrico forma una soluzione dal pH acido che aiuta a contrastare la formazione di calcare e a rimuovere eventuali incrostazioni su specchi e vetri, vasche da bagno, lavelli, lavatrice e lavastoviglie.

I suoi possibili impieghi sono moltissimi quindi ecco qui una carrellata che possa esservi d’ispirazione e, come sempre, se desiderate qualche dettaglio in più non esitate a farcelo sapere nei commenti qui sotto. 🙂

  • Ammorbidente per il bucato;
  • Anticalcare;
  • Per le bombe frizzanti da bagno;
  • Brillantante per la lavapiatti;
  • Per detergere i vetri;
  • Per la pulizia delle pentole molto incrostate;
  • Per pulire e decalcificare la vostra macchinetta del caffè (questo trucchetto me lo ha insegnato mio suocero e lo sto condividendo il più possibile perché si evita di acquistare quei prodotti tossici in commercio specifici per questa necessità);
  • Per gli scarichi.

Percarbonato di Sodio: proprietà ed utilizzo

Percarbonato di Sodio


Si tratta di uno sbiancante naturale e non inquinante che svolge contemporaneamente un’azione detergente e smacchiante.

La sua efficacia è dovuta al processo chimico di decomposizione di carbonato di sodio e acqua ossigenata. Viene utilizzato principalmente per rimuovere le macchie dal nostro bucato e contemporaneamente igienizzarlo. Si tratta infatti del sostituto naturale della candeggina che, come tutti sapete, è altamente inquinante! La sua efficacia sbiancante è più elevata rispetto a quella del bicarbonato di sodio.

Può essere utilizzato anche a basse temperature (igienizza e smacchia già a partire dai 30°) e aiuta in presenza di acque dure permettendo di ottenere un bucato naturalmente più soffice.

Attenzione: non è indicato per lavare capi in pelle, lana, seta o lino perché risulterebbe troppo “aggressivo”.

Ecco qui alcune applicazioni del percarbonato di sodio che vi permetteranno di facilitare la vostra quotidianità:

  • Bucato in lavatrice – come abbiamo già visto può essere utilizzato per smacchiare ed igienizzare il bucato in aggiunta al detersivo liquido o in polvere. Potete inserirne un cucchiaio direttamente nel cestello o, per lo sporco più ostinato, due cucchiai.
  • Bucato a mano – anche in questo caso aggiungete un cucchiaio all’interno del catino che andrete ad utilizzare per il lavaggio.
  • Prelavaggio – una mia carissima amica ha da poco avuto una cucciolina e mi chiedeva come poter eliminare le macchie di “x” cose dalle tutine… lasciate in ammollo in acqua tiepida con un cucchiaio di percarbonato ed il gioco è fatto! È possibile anche pretrattare coprendo direttamente la macchia con la polvere e qualche goccia d’acqua.
  • In lavastoviglie – da unire al detersivo per igienizzare piatti, pentole e posate.
  • Sulle superfici – diluito con acqua è perfetto per disinfettare sanitari, piastrelle, fornelli e pavimenti. Non adatto a materiali particolarmente porosi come il legno o i ripiani in sasso.

 

Lisciva: come usarla in casa

Lisciva

Se sei alla ricerca di un prodotto che racchiuda tutte le caratteristiche dell’acido citrico e del percarbonato di sodio da utilizzare per il tuo bucato, allora la tua scelta dovrà ricadere sicuramente sulla lisciva.

Un tempo veniva preparata dalle nostre nonne sfruttando le ceneri del camino, ma per fortuna oggi è possibile acquistarla già miscelata nelle giuste dosi per ottenere il miglior effetto possibile.

La presenza del percarbonato di sodio permette alla lisciva di liberare ossigeno attivo (a partire già da 35°). L’ossigeno scioglie lo sporco e lo rimuove in modo completamente naturale.
L’acido citrico rimuove il calcare (aiutando quindi contemporaneamente a prenderci cura della nostra lavatrice) ed il sapone di Marsiglia facilita l’azione detergente.

Anche in questo caso, diluito in acqua, puoi tranquillamente utilizzarlo per disinfettare le superfici più resistenti ma noi ci sentiamo di consigliarlo nello specifico per lavare i nostri tessuti.

Se non sai dove poterli acquistare li troverai tutti disponibili all’interno del nostro Shop Idee dalla Natura, dove troverai anche altri detergenti ecologici 100% naturali per pulire in modo sicuro ed ecologico l tua casa! 💚

E voi avete già provato anche solo uno di questi prodotti? Come vi siete trovati?
Non vediamo l’ora di leggere anche i vostri suggerimenti e spunti per un corretto utilizzo di Acido Citrico, Percarbonato di Sodio e Lisciva! 😉

 

Potrebbe Anche Interessarti:

Detergenti Ecologici Fai da Te
Argilla: Tipologie, Proprietà ed Usi
Oli Essenziali: Cosa Sono e Come Utilizzarli
Olio di Cocco, Benefici e Usi Cosmetici